Creare un logo adesso

I 10 migliori loghi sportivi – e come creare il tuo

Pubblicato : 20/08/2020

Come gli stendardi di guerra di un tempo, i loghi sportivi sono un entusiasmante richiamo ai fan di tutto il modo, tanto durante quanto dopo la partita. I loghi sportivi debbono sobbarcarsi molte più responsabilità dei loghi commerciali – si trovano sulle uniformi dei giocatori, sui campi di gioco, sui tabelloni segnapunti e su un sacco, ma un sacco di merchandising. In altre parole, ci vuole ben altro di un semplice animale arrabbiato per creare un buon logo sportivo (anche se quello è un buon inizio). 

Se volete un logo sportivo in grado di far venire i brividi ai vostri avversari, non avete bisogno del budget degli Yankees. In questo articolo, vi spieghiamo come disegnare da soli il logo sportivo perfetto. Cominciamo esaminando i 10 migliori loghi sportivi dei team professionistici e vediamo cosa possiamo imparare da loro. 

 


I 10 migliori loghi sportivi

 

Dallas Cowboys

 


 

La stella dei Dallas Cowboys è considerata da molti il miglior logo sportivo di sempre, e noi siamo d’accordo. Il suo successo deriva in parte dalla sua semplicità – è una semplice stella, niente fronzoli e di un unico colore. Non è nemmeno una stella stilizzata: è una semplice, tradizionale stella. 

Usare una forma semplice funziona per gli sport perché è facile da scorgere su un’uniforme anche da lontano. Ma la semplicità della forma presta anche maggiore attenzione agli elementi visivi, ovvero il colore e le punte della stella. La consistenza di colore è importante per il branding, e il blu dei Cowboy salta sempre all’occhio. Le punte della stella funzionano benissimo con un logo sportivo, in quanto rappresentano quella che possiamo chiamare “forma aggressiva”, come spiegheremo di seguito. 

E poi c’è il contorno che lega il tutto assieme. Contribuisce a far sì che il logo dei Cowboy spicchi rispetto a qualsiasi altro logo che usa una stella – come ad esempio il logo della Heineken. Inoltre, dà ulteriore attenzione alle punte e incornicia il logo in un modo molto piacevole. Mettete insieme tutti questi elementi, compresa l’estetica simmetrica di una stella perfetta, ed ecco un logo che funziona sia per il branding che per lo sport professionistico. 
 
 


Charlotte Hornets

 


Così come il logo dei Cowboy, il logo dei Charlotte Hornets gioca sugli angoli affilati. Il pungiglione è ovvio (e sapientemente posto al centro della simmetria), ma ci sono anche le punte delle ali, delle lettere, e persino quelle delle antenne. 

Qui possiamo osservare anche un altro tropo regolare nei loghi sportivi: l’animale arrabbiato. Una strategia comune dei loghi sportivi è di spaventare gli avversari usando simboli aggressivi (come ad esempio le punte affilate), e quindi gli animali minacciosi – persino i calabroni – sono una scelta decisamente popolare. Le sopracciglia sono inclinate per dare al calabrone un aspetto ancora più arrabbiato, un trucchetto di solito usato nei cartoni animati. 
  
 

Los Angeles Angels


 


I giochi di parole aiutano a farsi riconoscere, e quindi i giochi di parole visivi vengono usati in loghi di tutti i tipi. Se gli Angels hanno messo un’aureola intorno alla A non è solo perché ci sta bene: serve a farti capire esattamente quale squadra rappresenta questo logo (rispetto alla A degli Atlanta Brave, ad esempio). 

Ma nemmeno gli Angels riescono a resistere alla tentazione di un logo appuntito, e così ecco le solite punte affilate aggiunte alle lettere come minaccia velata. Inoltre, notate i due colori usati nelle lettere del lettermark – un piccolo tocco che aggiunge profondità e rende il design più interessante senza complicarlo troppo. 
 


Inter 

 


 


I loghi sportive non sono tutti animali arrabbiati e angoli acuti. Il logo dell’Inter assomiglia più a un logo di un’azienda che a quello di una squadra di calcio. 

Ma funziona, in parte grazie alle linee verticali ripetute, che rappresentano l’autorità e la prosperità facendo muovere l’occhio su e giù. Gli angoli acuti e le linee dritte denotano forza e stabilità – ottimi tratti per una squadra di calcio – mentre la cornice circolare contribuisce con unità e collettivismo, due elementi importanti negli sport europei. 

 


Detroit Red Wings

 


 
Il logo dei Detroit Red Wings si differenzia non poco dagli altri loghi sportivi, ed è per questo che è fantastico. Per motivi di branding, è un bene avere un logo che si fa notare – cattura l’attenzione e migliora la memorabilità, ideale per la brand recognition. E, con quella sua bizzarra ruota rosso sangue con le ali, il logo dei Red Wings si fa di certo notare. 

Ma ci sono un sacco di elementi visivi che lo rendono un ottimo logo sportivo. Il rosso, un colore rinvigorente, è una scelta azzeccata. Inoltre, questo logo presenta molto più realismo e intricati dettagli della maggior parte dei loghi, come ad esempio i raggi della ruota o le piume dentellate. Certo, questi dettagli sono difficili da notare dagli spalti, ma il logo funziona grazie alla sua forma unica, facilmente riconoscibile anche da lontano. 

E non dimenticatevi di notare gli angoli acuti, questa volta nella punta delle piume. 
 


Buffalo Bills

 

 

Lontano dai tropi dei loghi sportivi con animali minacciosi e colorati di rosso accesso, il logo dei Buffalo Bills presenta degli elementi visivi unici e fantastici. Le linee dritte, quasi orizzontali delle corna, enfatizzate dal rosso, danno l’impressione di un veloce scatto in avanti – una tecnica usata nei fumetti. Nel contesto di un buffalo, fa sembrare che la mascotte della squadra stia caricando qualcosa o qualcuno. 

Notate inoltre come i dettagli si trovano nello spazio vuoto, piuttosto che in linee o colori extra. Così facendo, il design acquista semplicità, e il focus resta sugli elementi più potenti del logo. Sebbene in modo sottile, anche questo logo presenta degli angoli acuti, in questo caso nella pelliccia, negli zoccoli e nelle corna dell’animale. 
 


AFC Ajax 
 

Il logo dell’Amsterdam Football Club Ajax, o AFC Ajax, è cambiato molto negli anni, ma la versione attuale è la migliore. Prende la semplicità e la usa per creare qualcosa di dettagliato, quasi paradossale. Da vicino, si possono vedere i dettagli del logo eponimo eroe greco, disegno chiaramente visibile anche da lontano. 

La cornice rotonda formata da molteplici linee è un’ottima aggiunta: le linee extra aggiungono solennità all’intero logo. L’accoppiamento di rosso e nero, due dei colori più aggressivi, controbilancia in modo perfetto lo spazio bianco. 

 

 

Green Bay Packers

 


Così come l’Inter, anche i Green Bay Packer scelgono un logo lettermark piuttosto che una mascotte minacciosa. La ripetizione dei cerchi e delle forme circolari – la base verde, il contorno giallo e le curve della G – enfatizzano fortemente l’unità e lo stare insieme: i Packers, cosa piuttosto interessante, sono famosi per i loro affiatatissimi fan, i “cheeseheads”. 

I loghi sportive lettermark sono ottimi per la brand recognition se si riesce a renderli visivamente interessanti. Ed essendo questo un logo sportivo, il verde è stato reso più scuro, più forte e decisamente meno amichevole. 
 


Winnipeg Jets


 
I Winnipeg Jets, un team relativamente nuovo negli sport professionistici, presentano un logo disegnato ad arte. Come potete vedere, sono presenti i temi comuni notati fino ad ora: le sfumature di due tonalità, molteplici cornici circolari e un sacco di angoli acuti. La bellezza del logo risiede nell’unione di tutti questi meravigliosi elementi di design. 

Da questo logo possiamo anche evincere i vantaggi della simmetria. Da destra a sinistra a cambiare sono solo le sfumature, ma ciò contribuisce notevolmente al dinamismo visivo. Il taglio triangolare nella parte superiore di una delle cornici circolari funziona alla grande nel dirigere lo sguardo degli osservatori verso il centro. 
 
 


Chicago Bulls

 


 
Ultimo ma non ultimo, il logo dei Chicago Bulls, che ci fa vedere come usare al meglio i tropi dei loghi sportivi. La loro minacciosa mascotte sembra particolarmente arrabbiata grazie alle spesse linee che accentuano le sopracciglia oblique. 

E, così come molti altri loghi sportivi, il punto focale sono gli angoli acuti. I simboli principali, le corna, sono accentuate da delle punte rosse, mentre le altre parti del logo – come le orecchie e il muso – presentano allo stesso modo degli angoli acuti. 

 
 
Come disegnare il vostro logo sportivo: 3 consigli da esperti
 


Dopo aver analizzato i 10 migliori loghi sportivi, possiamo notare alcune tecniche di design che li fanno funzionare. Questi 3 consigli vi saranno utilissimi per creare da voi un logo sportivo dall’aspetto professionale. 
 


Mascotte aggressive


Alcuni team se la cavano con un logo lettermark, ma la maggior parte preferiscono usare un animale terrificante. I nomi e le mascotte delle squadre sportive tendono a essere quelli di grandi animali predatori, o quantomeno aggressivi, come il piccolo calabrone. 

Ma il vostro animale non deve essere per forza spaventoso, come ben dimostrato dai 
Cardinals, dai Blue Jays e dagli Orioles. Potete usare le tecniche di design per renderli più imponenti. Per esempio, con l’aggiunta di angoli acuti o di ciglia contratte, ogni mascotte avrà un aspetto un po’ più minaccioso.

 

Angoli acuti

 


Come abbiamo visto i loghi sportivi sono pieni di angoli acuti e spuntoni. Non è un caso: in pratica, l’occhio umano segue istintivamente le linee: le linee dritte fanno muovere l’occhio velocemente verso una direzione, creando un senso di velocità e direttività, mentre le linee curve e circolari lo fanno “danzare”, creando un senso di giocosità. 

Gli angoli acuti fanno spostare velocemente l’occhio, una combinazione di due linee dritte che vanno verso direzioni diverse. Disturbano di proposito il flusso visivo, costringendo i vostri occhi a indietreggiare bruscamente – un effetto scioccante che rende l’immagine più imponente e rinfrescante. 

A parte nei loghi sportive, tale technical viene impiegata anche in un’altra industria che pone enfasi sull’aggressività – i gruppi metal. Basti pensare al logo dei Metallica. 

 

Cornici circolari


 
In diretto contrasto con gli angoli acuti, le cornici circolari hanno l’effetto opposto: mettono l’osservatore a proprio agio. I cerchi sono infiniti, e quindi l’occhio non può far altro che osservare l’immagine ancora e ancora, creando un senso di completezza mentre allo stesso tempo attirandoli come in un vortice. 

Le cornici circolari presenti di solito nei loghi sportivi possono essere controproducenti con l’aggressività di una squadra, ma servono a un altro scopo: creare una comunità. I cerchi rappresentano la solidarietà e l’unità, due caratteristiche essenziali del mondo dei fan sportivi. Le cornici circolari dei loghi sportivi funzionano sia nell’accogliere i nuovi arrivati che nell’unire assieme tutti i fan. 
 


Come creare un logo sportivo


 
Ora che avete un’idea di cosa ci vuole per creare un logo sportivo, la domanda è: come se ne crea uno? Fondamentalmente avete due opzioni: ingaggiate qualcuno che ve lo disegni, o disegnatevelo da soli. Entrambe le opzioni hanno i propri meriti e svantaggi, e quindi vediamo di esaminarle entrambe. 

 

Ingaggiare un Designer


 
I designer professionisti conoscono a memoria tutti i trucchi, le scorciatoie e le tecniche spiegate in questo articolo (e non solo). Quando ingaggiate un designer, che sia un freelance o faccia parte di un’agenzia, state comprando sia la loro professionalità che il loro tempo. 

Il problema è che nessun designer lavora gratis. Lo svantaggio principale risultante nell’ingaggiare un designer è il costo – i designer di talento si fanno pagare centinaia se non migliaia di dollari per il design di un logo. 
 
A volte potete trovare delle alternative più a buon mercato su siti come Fiverr, ma quei siti di norma non mantengono le aspettative, e ci sono migliaia di ex utenti di Fiverr che hanno la sensazione di essere stati imbrogliati. Lo standard dell’industria per un design è di circa 200 dollari. Quindi, se qualcuno vi fa pagare 5 dollari, fate bene ad essere sospettosi. 
 
Inoltre, anche se i soldi vi avanzano, può essere difficile trovare il designer che fa per voi. 
Il graphic design è un ambito creativo, è quindi ci sono innumerevoli stili artistici tra cui scegliere. Dovete essere sicuri di trovare un designer che comprenda la vostra visione e sia capace di darle vita – ma ciò può richiedere del tempo. 
 


Disegnate voi il vostro logo
 

 
Se non avete soldi da spendere per un logo, non disperate. In passato le opzioni erano limitate, ma la tecnologia oggigiorno è così avanzata che, virtualmente, chiunque può disegnare il proprio logo con uno strumento di design online di loghi come Logogenie. 

Nella nostra era digitale, il design ruota più attorno alle idee creative che alle abilità tecniche delle vostre mani. Non dovete padroneggiare l’uso del pennello o della matita – non avete nemmeno bisogno di una mano ferma. Con i creatori digitali di loghi, l’unica cosa che vi serve è un’idea. 
 
Logogenie, così come altri strumenti di design online, utilizzano i template per rendere il design facile e veloce, anche per chi non ha nessuna esperienza. Primo, scegliete l’industria dal menu a tendina. 
 
Il nostro algoritmo dunque genererà le scelte migliori per l’industria: in questo caso, scuola e educazione. 

Sceglietene una che vi piace e cominciate a modificarla. Potete personalizzare ogni template a vostro piacimento, scegliendo: 
 


- Immagini principali
- Nome dell’azienda e slogan
- Font 
- Schemi coloro
- Dimensione del testo e delle immagini
- Posizione del testo e delle immagini
- Aggiunta di nuove icone
- Layering (posizionare alcune immagini davanti o dietro ad altre)


 
Nella nostra libreria troverete oltre 200 icone. Un’occhiata veloce vi mostrerà che ci sono un sacco dei simbolismi intellettuali di cui abbiamo parlato sopra, tra cui alberi e foglie arcobaleno, crest, libri, tocchi e molto altro ancora.  

Usando un creatore di loghi come Logogenie, potrete creare un logo dall’aspetto professionale nel giro di un minuto. Una volta finito, potrete acquistare tutti i permessi e le licenze commerciali per 24,90 dollari – e il logo sarà vostro per sempre. 

Anche se lo stile template del design funziona bene per chi è alle prime armi, otterrete dei risultati migliori approfondendo le basi del graphic design. Continuate a leggere il nostro blog per speciali consigli in ambito di design direttamente dagli esperti. 

 

 

Potrebbe piacerti anche